Pagine

martedì 27 gennaio 2009

Complimenti in rima

Allegri cantiamo dell'ultimo vate
la lingua veloce e il pensiero fino,
nessuna fatica a trovare un delfino
di gesta impudenti e doti provate.

Masse lo seguon argute e organizzate
chiedon consigli, sorrisi e un zecchino,
strizzano l'occhio se fa l'arlecchino
e tutto risolve con grasse risate.

Vedo lontano mio nonno, viso vetusto,
dell'educazione non sapeva privarsi,
di questo scempio ha fatto a meno,

dopo lungo corso in questo paese ameno
è andato via in tempo per salvarsi,
non avrebbe riso di un monumento al disgusto
.

Trattasi di sonetto elegiaco (rispettoso dello schema dantesco e disonesto per numero di sillabe) dedicato a chi affannosamente cerca di portare allegria in questo paese. Spero che alcuni passaggi non si prestino a fraintendimenti. Io, a differenza della mia "musa ispiratrice", non sono solito rispiegare quello che dico, se ne perde il gusto! Tanto per intendersi, è come dover spiegare una barzelletta o chiarire che una volgare offesa alle donne è un complimento!

2 commenti:

Adoro lo scambio di opinioni e i commenti mi fanno molto piacere ma se stai scrivendo qualcosa che riterrò offensivo o di cattivo gusto allora il commento non avrà risposta e sarà cancellato.
Per evitare spam la moderazione è attiva solo per post di più di 30 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...