Pagine

martedì 15 ottobre 2013

Shutdown

"Cari colleghi
Mi mancate! E' veramente un'esperienza desolante camminare in queste sale. L'incapacità del Congresso di approvare una legge di stanziamenti ha fatto sì che più del 93% dei nostro staff di quasi 17.000 persone non sia al lavoro. Questa è una situazione molto scoraggiante e posso solo immaginare quali impatti possa avere questo arresto su di voi e sulla vostra famiglia."

Così comincia la lettera ai dipendenti di Gina McCarthy, direttrice dell'EPA (Agenzia per la Protezione Ambientale statunitense). Il 93% di quasi 17.000 persone... 15.810 lavoratori rimangono a casa per lo shutdown. 15.810 solo nell'EPA, poi vanno considerate tutte le altre attività federali. Lo shutdown è la chiusura di tutte le attività federali per l'indisponibilità dei repubblicani ad approvare la legge di bilancio, una ritorsione della destra statunitense per la riforma sanitaria di Obama.
Shutdown...così si spengono migliaia di persone, come si fa con il computer.

14 commenti:

  1. E noi continuiamo a prendere questi pazzi di americani come esempi di democrazia a livello mondiale...

    RispondiElimina
  2. L'unica speranza è nel restart. Ci deve essere un restart. Altrimenti sono guai seri per tutti, anche per noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece io dico che uno shutdown di quegli arroganti sarebbe un bene per il mondo. Tutti gli altri stati imparerebbero così a muoversi sulle proprie gambe e a non fare affidamento su uno stato che è in assoluto il più in crisi di tutti.

      Elimina
    2. Sono convinto che una maggiore consapevolezza delle conseguenze umane di quello che si dice eviterebbe di trovare in rete molta spazzatura. è una questione di alfabetizzazione emotiva, lavoro duro, vaste programme, diceva De Gaulle.

      Elimina
    3. Un restart ci vuole per tutti. Dernham, qui sopra, non ha tutti i torti: un tracollo clamoroso degli americani - "arroganti" è un eufemismo, credetemi - darebbe una sonora pedata nel didietro a tutti gli altri governi. Al momento attuale TUTTA l'economia è basata su cosa fanno o non fanno gli americani; ma l'Europa è molto più vecchia, e semmai dovrebbero essere gli americani a dipendere da noi, non viceversa. Dai tracolli (come successe nel 1929) gli americani possono risollevarsi, ma non è corretto che l'intero mondo si lasci trascinare da una nazione che ha poco più di tre secoli di vita.

      Elimina
    4. Apo e Dernham, sempre che non siate la stessa persona, do per scontato sappiate come il mondo uscì dal tracollo del '29 ed è perché lo do per scontato che considero i vostri commenti spazzatura.
      Se questa conversazione continuerà sarà solo perché si porgeranno argomenti per supportare le proprie opinioni, altrimenti lo scambio si ferma qui.

      Elimina
    5. No, non siamo la stessa persona, anche se viaggiamo sullo stesso binario. Mettiamola così: quando ti hanno spinto oltre il bordo del baratro, la caduta diventa inarrestabile. Quando ti sarai schiantato sul fondo, se sopravvivi, ne trarrai un fondamentale insegnamento su come non farti spingere oltre il bordo, la prossima volta. Questa l'idea di base; se poi vuoi cassare i miei commenti e quelli di altri che la pensano come me, fai pure.

      Elimina
  3. C'è da dire una cosa: nonostante tutte le loro critiche nei confronti degli italiani, anche gli americani si comportano allo stesso identico modo - fanno pagare la crisi a chi meno ne può. Tutto il mondo è paese, eh?

    RispondiElimina
  4. quello che sta succedendo negli Stati Uniti fa venire i brividi... ma l'America è anche questa

    RispondiElimina
  5. Ma perché c'è gente come i 'repubblicani' negli USA - come altri qui da noi - che dimenticano le necessità dei cittadini specialmente quelli meno o per nulla abbienti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perché la mamma dei cretini è sempre incinta e partorisce ovunque

      Elimina
  6. Devo ancora verificare la notizia, ma, almeno in apparenza, questo spegnimento si è rivelato una bomba per i repubblicani. Chissà che non la piantino lì di voler fare i nazisti ad ogni costo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra che ieri si sia raggiunto l'accordo per un innalzamento del debito di spesa, tuttavia è probabile che il problema sia solo rimandato. Indubbiamente la faccenda si è rivelata un boomerang per i repubblicani ma io non sarei ottimista sulla fine dei nazisti ad ogni costo, basta vedere quello che è successo in Italia per la morte di un assassino centenario.

      Elimina

Adoro lo scambio di opinioni e i commenti mi fanno molto piacere ma se stai scrivendo qualcosa che riterrò offensivo o di cattivo gusto allora il commento non avrà risposta e sarà cancellato.
Per evitare spam la moderazione è attiva solo per post di più di 30 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...