Pagine

giovedì 27 agosto 2009

Settimane estive

Lunedì: L’infanta di Arcore ha fatto una dichiarazione poi non smentita, per questo motivo è stato licenziato il compagno di giochi dell’infanta che aveva l’onere di ricordare l’ora della smentita. Il grave episodio potrebbe costare la rovina del paese, una rottura dell’ordine stabilito nella trama cosmica. I più anziani temono qualcosa di simile alla rovina di Kash.

Martedì: Pare che D’Alema abbia pronunciato qualcosa di sinistra, l’episodio è avvenuto all’uscita di una festa in maschera, il soggetto aveva un tasso alcolico tre volte superiore al limite consentito. Dall’esultanza dei presenti sembra che la frase pronunciata fosse particolarmente attesa, più di qualcuno la considerava quasi una figura mitologica. L’unico problema è che nessuno è disposto a testimoniare dell’accaduto, una maledizione grava sulle parole pronunciate, si dice sia una maledizione più potente di quella di Tutankhamon. Se qualcuno riferisce le cose di sinistra dette dal D’Alema cade fulminato all’istante. Dato il pericolo nessuno dice cose di sinistra per evitare il rischio di ripetere cose dette dal D’Alema e restare colpito dalla maledizione. Date le circostanze ed il comprensibile riserbo dei presenti tutta la faccenda è avvolta in un alone di leggenda.

Mercoledì: Il celebre avvocato Mavalà©, impegnato per tutto l’anno a querelare quanti parlavano male del suo committente, è stato colto da un devastante colpo di sole. All’origine della disgrazia sembrano esserci alcune confidenze rivelategli dallo stesso committente in cui questi faceva ammenda delle sue azioni. Il legale, trovando infondata la confessione e del tutto ingiustificata l’autocritica, ha sporto denuncia nei confronti del suo datore di lavoro per autovilipendio. Il povero Mavalà© è stato rinchiuso in un centro di cura dove continua a ripetere “il mio tessoooro” accarezzando una immaginetta sacra del suo utilizzatore finale. A lato si può vedere una foto dello sventurato professionista.

Giovedì: Giallo dell'estate. Gasparri ha formulato un pensiero, Bondi ha scritto una nuova poesia e Cota ha avuto un’idea tutta sua. Anche questi delitti, come quelli che solitamente avvengono in estate, appaiono senza alcun movente. Gli investigatori sono messi a dura prova per stabilire eventuali nessi tra i tre episodi criminali ma contano di venire presto a capo della faccenda, confidando nella rudimentalità degli strumenti utilizzati per commettere i tre deplorevoli atti.

Venerdì: Gli informatici stanno correndo ai ripari per evitare la rottura dell’ordine cosmico che si teme in seguito al gravissimo incidente di lunedì scorso. I tecnici stanno studiando una soluzione per ripristinare il corso degli eventi assicurandone la continuità. Un semplice algoritmo iterativo come quello sotto riportato dovrebbe sollevare l’infanta da ogni incombenza garantendone l’indipendenza da compagni di gioco inaffidabili e assicurando la naturale continuazione del corso degli eventi.

Dichiarazione = “il sole è caldo”
Smentita = “non ho mai detto che ”

Do
.......Conta = Conta + 1
..........If Conta > 1 Then
..............Dichiarazione = Smentita & Dichiarazione
..........End If

.... Print Dichiarazione
Loop

Esempio di output:

il sole è caldo
non ho mai detto che il sole è caldo
non ho mai detto che non ho mai detto che il sole è caldo
non ho mai detto che non ho mai detto che non ho mai detto che il sole è caldo
non ho mai detto che non ho mai detto che non ho mai detto che non ho mai detto che il sole è caldo
non ho mai detto che non ho mai detto che non ho mai detto che non ho mai detto che non ho mai detto che il sole è caldo
……….
(non ho mai detto che) x n il sole è caldo

La progressiva crescita delle negazioni dovrebbe fornire una ragionevole sicurezza sulla perdita del senso della dichiarazione originaria. Gli informatici più prudenti consigliano di porre un tetto alla variabile “Conta”, altrimenti il ciclo potrebbe diventare ingestibile.

Sabato: Dopo annosa e snervante ricerca è stato finalmente trovato il cerchio quadrato, la filosofia cristiana tira un sospiro di sollievo. Per l’occasione è stato indetto un giubileo extra, si terrà in piazza un auto da fè dei libri di Heidegger dedicati al nichilismo europeo dove lo scellerato filosofo affermava che una filosofia cristiana è ancora più assurda di un cerchio quadrato. Per l’eccezionale evento alla Perdonanza di quest’anno saranno lavati via i peccati e la pelle dei serpenti, sarà inoltre dimenticata la storia della prima tentazione tra canti e balli di gioia e libertà. La crisi economica non consente di elargire perdoni gratuitamente, si accetteranno doni in finanziaria in percentuale consona al reddito di ciascun questuante. Un residuo di ritegno impone di negare le trattative in corso.

Domenica: La domenica è tutta un’altra storia, la domenica non accade nulla. La domenica ci si riposa e se accade qualcosa si gira la testa dall’altra parte. L’importante è proteggersi bene dal sole, altrimenti la pelle si arrossa troppo…

Nessun commento:

Posta un commento

Adoro lo scambio di opinioni e i commenti mi fanno molto piacere ma se stai scrivendo qualcosa che riterrò offensivo o di cattivo gusto allora il commento non avrà risposta e sarà cancellato.
Per evitare spam la moderazione è attiva solo per post di più di 30 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...