Pagine

lunedì 19 novembre 2012

Stiamo diventando sempre più stupidi

Mettere la doppia elica del DNA mi
sembrava troppo banale, così ho scelto
il pozzo di San Patrizio, anche per dare
l'idea dell'abisso.
In sintesi: stiamo diventando sempre più stupidi ed emotivamente analfabeti ma ce la metteremo tutta per impedirlo!
Come? Correggere tutte le mutazioni che possano mettere a repentaglio la nostra fulgida intelligenza! Trovate qui una presentazione divulgativa dello studio, io sarò molto rapido

Uno studio pubblicato da poco su Trends in Genetics  afferma che la pressione selettiva in seguito alla quale la specie sapiens ha sviluppato le sue capacità intellettive sta venendo sempre meno nei nostri ambienti monotoni, non che l'idea sia nuova, già Konrad Lorenz ne parlava in Declino dell'uomo o in Natura e Destino, non ricordo bene. Ad ogni modo l'osservazione non è affatto peregrina, ma più che la diminuzione delle capacità intellettive ed emotive mi preoccupano le soluzioni prospettate. "Credo che in futuro conosceremo ciascuna delle milioni di mutazioni umane che possono compromettere le nostre funzioni intellettive, e come queste mutazioni interagiscano con altri processi e con le influenze ambientali" sostiene Crabtree, autore dello studio. "In quel momento, forse saremo capaci di correggere magicamente ogni mutazione avvenuta in ogni cellula di ogni organismo in qualunque fase di sviluppo. A quel punto, il brutale processo di selezione naturale non sarà più necessario".

Che dire? Lo studio dimostra in maniera inconfutabile l'aumento di idiozia nella specie sapiens. A mio avviso l'autore non poteva fornire elementi più solidi alla sua tesi!

7 commenti:

  1. Molte comodità a servizio:energia elettrica, robotica. Selettività nella scienza: specializzazioni. Etc. Rimbambimento generale degli ultimi decenni a causa dei Media. Insegnamento e quindi istruzione generalmente in declino, il cervello è solo pappa molla. Quando saremo tutti istupiditi che pro ci farà che la brutale selezione naturale venga superata?

    Ciao Antonio :)

    Nou

    RispondiElimina
  2. Soap operas, reality shows, social networks, chats, sms.....e chi più ne ha più ne metta....hanno congelato le facoltà intellettive!!...ahimè l'elenco delle cose deleterie è molto lungo!!...ma credo che basti solo un briciolo di intelligenza per spegnere l'inutile e uscire ad ossigenare cervello, fonte di salute intelletiva.

    RispondiElimina
  3. La butto in politica.
    Assistendo al disfacimento della cosa pubblica - e mi riferisco a chi occupa i palazzi del potere - in questi soggetti l'aumento di idiozia sia notevole.

    RispondiElimina
  4. Difficile parlare di intelligenza con intelligenza :-) Ogni volta che tenti di definirla, o la tua definizione è talmente generica che non definisce niente in realtà, o è talmente riduttiva che lascia fuori aspetti intellettivi anche molto importanti. Dovremmo fare uno sforzo per tirar fuori l’intelligenza dall’ingranaggio della “lotta per la sopravvivenza” e di un certo darwinismo che la riducono a “capacità di adattamento all’ambiente”. Siamo così sicuri che servano capacità straordinarie per adattarsi al proprio ambiente? Dimentichiamo molto spesso che il bambino superdotato è un bambino che si sente diverso dagli altri, problematico, forse un futuro disadattato ... ma anche questo discorso è riduttivo.
    In quanto poi a conoscere “ciascuna delle milioni di mutazioni umane che possono compromettere le nostre funzioni intellettive, e come queste mutazioni interagiscano con altri processi e con le influenze ambientali” e a “correggere magicamente ogni mutazione avvenuta in ogni cellula di ogni organismo in qualunque fase di sviluppo” in modo tale da rendere non più necessario il processo di selezione naturale più che un discorso idiota mi pare un discorso delirante ... poi magari trovi che sto Crabtree nella realtà non è capace di distinguere una forchetta da un coltello e ti viene a dire che pensa di poter conoscere ciascuna delle milioni di mutazioni umane e di poter manipolare le mutazioni cellulari a suo piacimento ... come se fosse Dio o la Natura o la Tyche degli antichi greci.
    L’intelligenza è la più impalpabile delle funzioni della psiche umana, ogni tanto spunta fuori qualcuno, (un genetista, un neuroscienziato, uno psicologo, un neurologo, ...) che ha la sua teoria geniale e inattaccabile su qualche aspetto o sulla globalità dell’intelligenza, c’è chi predice che non saremo mai più intelligenti di così (http://www.repubblica.it/scienze/2011/08/01/news/il_cervello_umano_al_limite_mai_pi_intelligenti_di_cos-19857329/) e tu guardi Calderoli e ti viene da piangere, c’è chi ha capito perché Einstein era così intelligente ... perché aveva molte cellule gliali (http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/scienza_e_tecnologia/cervello/cervello-einstein/cervello-einstein.html) ... chissà se avere più cellule gliali faccia punteggio se devo fare un concorso.
    L’intelligenza non è programmabile, non esiste modello educativo capace di per sé di suscitarla ed è dubbio persino che stimoli amplifichi o coltivi l’intelligenza la dove esiste già ... dalle scuole steirneriane è uscita Barbara Berlusconi, Leonardo è stato allevato in campagna in mezzo a porci e galline, da una madre analfabeta e da un patrigno contadino che veniva denominato l’ “attaccabriga”.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Ne avrei di cose cattive da dire sull'intelligenza di certi ominidi che ci circondano... Ma oggi sono troppo ben disposto nei confronti dell'umanità, perché si tratta della stessa umanità che l'altra sera a Roma mi ha fatto sentire così vivo e così caldo il sentimento dell'Amicizia.
    E Amicizia di persone intelligenti come te e come tutti gli altri blogger incontrati, il che non guasta... :)
    Grazie!

    RispondiElimina
  6. Ragazza in gamba, intelligente e coraggiosa Adele mi ha commossa.

    RispondiElimina
  7. L'intelligenza è come la coscienza, tutti ne parlano e nessuno ha una definizione rigorosa per dire cosa siano. Con l'uso che si fa dei due termini a me sembrano come quelle medaglie al petto di generali pluridecorati che ogni volta che li vedo non posso fare a meno di ridere, in alcuni casi non c'è più spazio per altre medaglie! Non so se i deliri di Crabtree siano una concessione giornalistica, resterebbero ingiustificabili, ad ogni modo questo suo articolo gli rende più giustizia.
    Traduco solo il finale.
    "…Non c'è bisogno di immaginare un giorno in cui potremmo non essere più in grado di comprendere il problema o i mezzi per fare qualcosa circa la lenta decadenza nei geni alla base della nostra intelligenza. Né abbiamo bisogno di avere visioni della popolazione mondiale che guarda docilmente le repliche su televisori che non riescono più a capire o costruire. È estremamente improbabile che 100 o 200 anni faranno una qualche differenza al tasso di cambiamento che potrebbero avere. Sorprendentemente, sembra che mentre i nostri genomi sono fragili e costruiti come una catena con molti link, la nostra società è robusta quasi interamente in virtù dell’istruzione, che permette punti di forza da distribuire rapidamente a tutti i membri. Le scienze hanno fatto tanta strada nel corso degli ultimi 100 anni che possiamo tranquillamente prevedere che il tasso di accelerazione di accumulazione della conoscenza all'interno della nostra società intellettualmente robusta porterà alla soluzione di questo problema potenzialmente molto difficile con mezzi socialmente e moralmente accettabili. Ma nel frattempo ho intenzione di avere un'altra birra e guardare la mia replica preferita di "CSI Miami" (se riesco a capire come funziona il telecomando)."

    Da parte mia concludo con una citazione di Carmelo Bene: "La mia massima ambizione è sempre stata quella di diventar cretino, perseguita con accanimento sin dalle operine giovanissime."

    RispondiElimina

Adoro lo scambio di opinioni e i commenti mi fanno molto piacere ma se stai scrivendo qualcosa che riterrò offensivo o di cattivo gusto allora il commento non avrà risposta e sarà cancellato.
Per evitare spam la moderazione è attiva solo per post di più di 30 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...