Pagine

lunedì 16 luglio 2012

Della somma stupidità

Elenco delle cose sommamente stupide della società tecnologicamente progredita. Non si tratta di una classifica ma di un elenco, sono sicuro solo della prima posizione, per le altre cose non c'è un ordine ma la prima merita il podio. Una cosa è certa, quando sento dire che la nostra è una società tecnologicamente avanzata penso ad una di queste cose, soprattutto alla prima, e la certezza che si tratti di vero progresso vacilla.

  • acqua potabile negli sciacquoni del water, lo sciacquone non è proprio il massimo della tecnologia ma è indiscutibilmente la cosa più idiota che si possa fare, scaricare la m... con le chiare fresche dolci acque!
  • condizionatori al massimo (stupidaggine di primo ordine); condizionatori al massimo con porte e finestre aperte (stupidaggine di secondo ordine). Solitamente farmacie, supermercati, uffici pubblici sono i posti in cui tali stupidaggini trovano espressioni altissime.
  • riscaldamento al massimo. Anche in questo caso è possibile distinguere in stupidaggine di primo e di secondo ordine. Non è escluso che i soggetti che realizzano tali stupidaggini siano gli stessi del precedente punto, in tal caso si tratta di autentici virtuosi della stupidità.
  • milioni di auto ferme al semaforo rosso con il motore acceso. Adesso mi direte che hanno inventato lo start & go e io vi rispondo che la perspicacia è una dote delle società tecnologicamente avanzate!
  • frigoriferi aperti nei supermercati, se posti su due lati creano autentici corridoi del gelo dove bisogna andare vestiti come eschimesi o fare i cento metri in meno di 10 secondi cercando di afferrare gli articoli che servono.
  • ventilatori che sparano gas refrigerante all'aperto, fanno il paio con le stufe all'aperto, i cosiddetti funghi o vari modelli di lanciafiamme. Vuoi mettere il fascino di mangiare all'aperto in estate e in inverno?
  • i SUV, ogni volta che ne vedo uno largo una corsia e mezza in una strada stretta penso che i costruttori, i venditori e gli amministratori locali che non ne limitano l'uso andrebbero processati per crimini contro l'umanità, mentre per i compratori potremmo risparmiare i tempi del processo!
  • transizione totale dalla meccanica all'elettronica. Giorni fa ho visto una tipa davanti al portone elettronico di casa sua, un gioiello tecnologico antifurto, antincendio, antiscasso, e anche anti entrata visto che non si apriva per via di un blackout...è andata a dormire nella seconda casa al mare!

Aggiungete quello che credete, l'elenco può allungarsi a dismisura.


Non per chiudere in tono serio un post che voleva essere semiserio ma a occhio e croce direi che il "progresso" tecnologico ha delle controindicazioni o "effetti indesiderati" e che il terreno del progresso umano è quello del riconoscimento dei diritti. Non nego che ci sia comunicazione tra i due ambiti ma il discorso sarebbe troppo lungo e la cena è quasi pronta.

7 commenti:

  1. ...progresso" tecnologico ha delle controindicazioni o "effetti indesiderati" e che il terreno del progresso umano è quello del riconoscimento dei diritti. mi ha fatto pensare subito al telefono cellulare che permette al datore di lavoro di crederti disponibile sempre, anche in vacanza e a chiunque di "disturbarti" a qualsiasi ora. Nella lontana era del "fisso", vigeva un minimo di galateo telefonico e la possibilità di essere irreperibile e ignaro. Tutto azzerato dal senso di onnipotenza dato dal cellulare.

    RispondiElimina
  2. 1) Io metterei i SUV al primo posto della tecnostupidità. Chi compra un SUV è sempre un prepotente che pensa solo a sé stesso, "tanto se tocco si fanno male gli altri". Non sanno guidare, non sanno parcheggiare (e se ne sbattono, tra l'altro), li trovi a clacsonare come dei pazzi sulla corsia d'emergenza di un'autostrada intasata perchè loro devono passare, loro. Puah.
    2) A contendere il primo posto ai SUV ci metto i social network, dove la gente pubblica di tutto di più, anche cose che dovrebbero rimanere private. Quanti criminali si vantano del loro crimine su Faccialibro, per poi stupirsi se la polizia gli arriva addosso in tempo zero? Doppio puah.

    RispondiElimina
  3. Cara Berica, i cellulari meriterebbero un trattato a parte, hai ragione, li ho trascurati ma è stata una sorta di rimozione!

    Poff, benvenuto, ognuno ha un suo podio. Concordo con te sui social network che hanno poco di social ma tutti sono convinti di essere al centro dell'universo quando ci stanno dentro! Quello che dici conferma quanto afferma una certa letteratura criminale, dopotutto anche i criminali hanno un profondo desiderio di essere beccati.

    Una voce amica mi fa notare che i ventilatori con gas refrigerante sono in realtà atomizzatori di acqua, non che la cosa sembri più intelligente ma è giusto riportarlo, per i posteri! Ad ogni modo ricordo di esserci passato sotto una sera e mi si è gelato il braccio, ho pensato che gli esemplari che erano investiti dal vapore mentre bevevano tranquillamente il loro aperitivo dovevano appartenere ad una nuova specie, il fenotipo era umano ma erano sicuramente una nuova specie.

    RispondiElimina
  4. Da sempre, ma oggi in modo particolare, la politica, intesa come quell'insieme di individui che ne hanno stravolto il significato, rendendola inutile e, ribadisco oggi, pure odiosa. E giustamente odiata.
    Essendo una cosa astratta, quindi non eliminabile, mi accontenterei di eliminare chi di essa si riempie la bocca prendendo per i fondelli chi la crede ancora il fondamento del vivere civile.
    Altro: i passaggi pedonali rialzati come dossi di rallentamento; li hanno piazzati sul lungomare e sono un incitamento a delinquere. I pedoni, credendosi al sicuro, ci passeggiano avanti e indietro con tutta calma; non si rendono conto di essere in bella vista per essere arrotati.
    Intelligenza avrebbe voluto che i dossi fossero piazzati prima, per costringere a rallentare "in vista" dei passaggi pedonali.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. Un bell'elenchino, non c'è che dire. Basta pensare ai mille gesti quotidiani e sai quante c***** si potrebbero aggiungere...perché nessuno è immune. Nessuno.

    RispondiElimina
  6. beh Sandra M. visto che nessuno è immune uno dei mille cui hai pensato avresti potuto dirlo!

    Io aggiungo le luci accese inutilmente. Al lavoro capita di andare al bagno, spegnerle all'uscita e se provi a riandare dopo 10 minuti le ritrovi accese, se la cosa è idiota in sè diventa imperdonabile quando succede in posti dove si valuta l'impatto dell'energia sull'ambiente!

    RispondiElimina
  7. Tutti gli avanti-indietro ai bidoni della differenziata: ma quanto "rusco" produciamo?!
    Fai la spesa e torni con tre borse: quando hai scartato tutto ti accorgi che due son piene di pattume.
    E tutte le cavolate INDISPENSABILI che stanno dentro i cassetti e i mobili di cucina?...io ho anche un cucchiaio con il buco: serve per raccogliere dall'acqua bollente l'uovo sodo.Ma chi me l'ha dato?!!Un demente....

    RispondiElimina

Adoro lo scambio di opinioni e i commenti mi fanno molto piacere ma se stai scrivendo qualcosa che riterrò offensivo o di cattivo gusto allora il commento non avrà risposta e sarà cancellato.
Per evitare spam la moderazione è attiva solo per post di più di 30 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...