Pagine

martedì 20 ottobre 2009

Stravaganze

Finalmente è uscito ed ha lasciato il computer acceso! Non è la prima stranezza della giornata e prima di andare a letto ce ne saranno sicuramente altre. Approfitto di questa sua bizzarria per scrivere qualcosa di lui. E' un tipo tranquillo, per niente inquietante ma diverse cose di lui mi fanno preoccupare, cose davvero strane. La cosa più allarmante per me è vederlo camminare su due gambe per tutto il giorno, è incredibile come non abbia mal di schiena alla fine della giornata. Dovreste vederlo camminare, con quell’andatura stramba, prima su una gamba e poi su un’altra, continuo a temere che tra un passo e l’altro prima o poi caschi. Un’altra stranezza di cui non riesco a capacitarmi è come mai abbia bisogno di accendere la luce durante la notte per andare al bagno, anch’io di notte sento l’esigenza di svegliarmi ma non ho mica bisogno di così tanta luce, con quella che c’è ci vedo benissimo e non mi verrebbe mai in mente di accendere la luce, per non parlare poi di questa bizzarra abitudine di dormire per tutta la notte! Davvero singolare. L’ho visto saltare, è penoso, non riesce a sollevarsi da terra neanche per metà della sua altezza! Mi piange il cuore a vedere quelle gambe così poco efficienti per il salto e per la corsa. Quando la mattina si sveglia assume un comportamento davvero curioso, si toglie il pigiama per indossare altra roba, io di solito resto così come mi sveglio e francamente mi sembra che il mio sia un comportamento normale mentre il suo è a dir poco stravagante. Oddio, quando si infila quelle scarpe ai piedi mi viene l'orticaria, io non riuscirei a camminare con qualcosa del genere che avvolge i miei piedi. Non riesco ad immaginarmi mentre cammino con tutti quegli indumenti colorati addosso, i colori poi sono sempre diversi, a volte non si possono proprio vedere, meno male che non indossa calzini turchesi, a tutto c'è un limite! La sera quando torna a casa, non parliamone, si mette davanti a quella scatola luminosa e si lamenta dei tipi che lui considera strani, lui li chiama imbecilli. Da quello che dice pare che si tratti proprio di autentici cretini che per non farsi riconoscere si circondano di altri cretini così si convincono di essere normali e dicono degli altri che sono bizzarri. In giro si vedono tante stranezze, ma io sono una gattina di mondo, posso anche stupirmi ma più che altro le stravaganze altrui mi divertono, non sono come quelle comari provinciali che cianciano delle stranezze altrui perché sono cieche davanti allo specchio. Basta, non amo il pettegolezzo e poi potrebbe tornare, il tempo di caricare la mia foto e poi chiudo.


Non ho il tempo di cambiare le impostazioni del blog, quindi anche se c'è scritto che è pubblicato da Antonio non date retta, questo post è pubblicato da Cleo.

2 commenti:

  1. Cara Cleo, in effetti anche io lo trovo un fenomenale esempio dell'imprevedibilità dell'evoluzione, quel bipede che descrivi! Soprattutto quando lascia sul computer complicatissimi testi che nessuno ha ancora decifrato. Aiutaci a trovare una stele di rosetta!

    RispondiElimina
  2. Cleo un consiglio la prossima volta che scrivi delle stranezze altrui pensa al fatto che ognuno c'ha le sue.......tu per esempio pur essendo un gatto dormi con la testa poggiata sul cuscino e in posizione diciamo "umana"? Quindi lasciamo che ognuno viva le proprie stranezze......l'importante è che non vanno a ledere lo spazio altrui!

    RispondiElimina

Adoro lo scambio di opinioni e i commenti mi fanno molto piacere ma se stai scrivendo qualcosa che riterrò offensivo o di cattivo gusto allora il commento non avrà risposta e sarà cancellato.
Per evitare spam la moderazione è attiva solo per post di più di 30 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...