Pagine

mercoledì 6 febbraio 2019

Grazie

poi ascolti l'adagietto della quinta di Mahler e di tutto il chiacchiericcio non resta nulla, ti ritrovi, granello di sabbia, in preda al vento, nel mezzo dell'intima tragedia che tutto questo sia bello, terribilmente bello, bello da piangere


A distanza di 10 anni dalla sua apertura, dopo molti conflitti e incertezze sul suo futuro, dopo quasi 1000 post, il mio blog resta il solo social dove mi è possibile scambiare qualche idea che vada oltre il "mi piace". Siamo in pochi, come i denti in bocca ma buoni, come dice Guccini, sempre pronti a masticare il mondo. Vi ringrazio amici che non ho mai conosciuto.

6 commenti:

  1. Grazie a te, amico che non conosco, per ciò che scrivi e che spero continuerai a farmi leggere.

    RispondiElimina
  2. Il tuo blog è una delle mie letture consuete da anni, e condivido in pieno la tua riflessione.
    Con stima, H.

    RispondiElimina
  3. Ma qualcuno l'hai pure conosciuto... :)
    Grazie a te. Anche per questo adagietto.

    RispondiElimina
  4. Hai scelto mahler e un direttore d'orchestra che amo molto, e quindi già grazie per questo. Bella la citazione di Guccini e per il resto complimenti per il tuo blog e per i contenuti che scrivi mai banali.
    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
  5. È bello ritrovarci qui. Spero di riuscire a leggere anche il post del ventesimo anniversario di Cose che dimentico.
    Un abbraccio
    Nou

    RispondiElimina
  6. Ci siamo ci siamo. Qui si può argomentare, sui social no.

    RispondiElimina

Adoro lo scambio di opinioni e i commenti mi fanno molto piacere ma se stai scrivendo qualcosa che riterrò offensivo o di cattivo gusto allora il commento non avrà risposta e sarà cancellato.
Per evitare spam la moderazione è attiva solo per post di più di 30 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...